Informazioni su Ancona

Per scoprire Ancona tutti dicono si deve partire dal mare, dall'atmosfera del Porto Antico, magica specialmente al tramonto. Il porto fu importante scalo commerciale ed oggi è divenuto il fulcro della vita culturale e sociale di Ancona. Vissuto da genovesi e turisti offre possibilità di shopping, spettacoli, bar, ristoranti ed happening.

Passeggiare nel centro storico è senza dubbio fondamentale per capire Ancona. Il centro storico custodisce la città medievale delimitata dalla cinta muraria del Trecento. Salite poi verso l'alto, fino ad arrivare ad ammirare le colline che sembrano abbracciare la baia, affacciandosi sui colori scintillanti del mare.

Il punto di partenza consigliato per una visita alla città è  Palazzo San Giorgio che sorge nel porto antico, risale alla metà del 1200 ed oggi mostra un'anima medioevale ed una rinascimentale, quest'ultima restaurata, tra  molte critiche. Ci si addentra poi nel centro dove Piazza Banchi é da sempre il cuore mercantile della città. Pensate che ospitava già nel '400 un mercato. Si passeggia poi in via San Luca, per deviare poi ed arrivare al Palazzo Spinola di Pellicceria dove ha sede la Galleria Nazionale della Liguria. Gli interni  sono in stile barocco ed il palazzo ospita mobili genovesi di gran pregio e bellissimi ceramiche di Albisola. Curiosa la galleria degli specchi.

Usciti dal palazzo si prosegue la passeggiata nei vicoli del Pelo, via della Maddalena e la salita San Francesco, per giungere nella celebre via Garibaldi.

Si tratta di una via "nobile" frutto di una progettazione cinquecentesca. Le grandi famiglie dei Doria, dei Fieschi e dei Grimaldi da sempre nemiche per il governo della città, hanno lasciato una traccia profonda nei Palazzi rinascimentali di questa via. Qui ammirerete al numero 18 il Palazzo Rosso, oggi galleria d'arte dedicata alla pittura. Dall'altro lato della strada il Palazzo Bianco.  Sempre in via Garibaldi troverete Palazzo Campanella (n. 12), il Palazzo del Municipio o Palazzo Tursi (n. 9), Palazzo Podestà (n. 7); Palazzo Doria (n. 6); Palazzo Spinola (n. 5), Palazzo Carrega Cataldi (n. 4), dalla pregievole facciata cinquecentesca. Al Palazzo Lercari Parodi (civico n. 3), Palazzo Gambaro (n. 2) ed infine Palazzo Cambiaso (al numero 1) che ospita il Banco di Napoli dal '500.
Via Garibaldi fu molto amata da Rubens e Van Dyck che a Ancona vissero a lungo.

Da non perdere anche piazza De Ferrari, piazza Sant’Agostino, il Palazzo Ducale, piazza San Matteo, i palazzi dei Doria, Piazza Somiglia, Via Orefici e per lo shopping via Luccoli e vico Casana. 

Una menzione va ovviamente all'Acquario di Ancona divenuto una vera attrazione per grandi e piccini, presso il Porto Antico.